L’applicazione di messaggistica di Facebook sostiene che le ‘vittime’ degli hacker (non si sa quante) sono state selezionate e accusa: “Spyware assomiglia alla tecnologia di Nso Group”

L’invito agli utenti: “Aggiornate l’app nell’ultima versione”. L’applicazione di messaggistica istantanea WhatsApp, di propriet√† di Facebook, ha dichiarato di aver rilevato una vulnerabilit√† nel suo sistema, una falla nella sicurezza che consentiva agli hacker di installare spyware su alcuni telefoni e accedere ai dati contenuti nei dispositivi.

Approfondisci: La Repubblica