La residua partecipazione in Mediobanca (8,8%) era frutto della storia della banca (allora Credito Italiano). Mustier ha venduto anche Fineco, approfittando del boom delle quotazioni, ha ceduto immobili, crediti, quadri e statue

UniCredit recide anche l’ultimo legame storico, forse il più’ simbolico, che lo legava all’Italia. La residua partecipazione in Mediobanca (8,8%) era frutto della storia della banca (allora Credito Italiano) che nel 1946, su input di Raffaele Mattioli ed Enrico Cuccia, fondo’ l’istituto insieme alle due ex cosiddette banche d’interesse nazionale (bin) controllate anch’esse dall’Iri: Comit e Banco di Roma.

Approfondisci: Il Sole 24 Ore