Bruxelles pronta a dare miliardi di aiuti all’Irlanda in caso di Brexit no deal. E la sterlina crolla

Dopo la “notte dei biondi coltelli”, come l’ha definita il Telegraph, nella quale ha rimosso tutti i ministri pro Ue vicini a Theresa May e riempito il governo di ‘Brexiteers’, il nuovo premier britannico Boris Johnson ha riunito il nuovo esecutivo per confermare che il Regno Unito lascerà l’Unione europea il 31 ottobre, “senza se e senza ma”, con o senza un accordo di recesso.

 

Approfondisci: BusinessInsider