La misura voluta dalla Lega permette di lasciare il lavoro in anticipo rispetto ai normali requisiti. Ecco come funziona

Il decreto che √® stato approvato oggi dal governo con le misure del Reddito di cittadinanza d√† il via libera anche alla cosiddetta “Quota 100”, uno dei cavalli di batttaglia della Lega in campagna elettorale. Ecco in cosa consiste. Per quota 100 si intende un meccanismo di pensionamento anticipato che consente di lasciare il lavoro prima di avere maturato i requisiti attualmente in vigore dal primo gennaio (67 anni di et√† per gli uomini e 66 anni e 7 mesi per le donne con 20 anni di contributi, oppure in base alla contribuzione con 43 anni e 5 mesi di contributi per gli uomini e 42 anni e 5 mesi per le donne indipendetemente dall’et√†). Quota 100 prevede invece almeno 62 anni di et√† e 38 anni di contributi. Lo stesso decreto prevede un abbassamento del requisito contirbutivo attualmente in vigore dal primo gennaio, ripristinandolo a 42 anni e 10 mesi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne.

Approfondisci: La Repubblica