MENUMENU

Finanza

Tra Stati Uniti e Cina un braccio di ferro da 200 miliardi di dollari

Tra Stati Uniti e Cina un braccio di ferro da 200 miliardi di dollari
Esiste il rischio che l’amministrazione Trump sia disposta a darsi la zappa sui piedi per danneggiare il modello economico della Cina.

(Milano Finanza) – Le tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina si intensificano, ma gli incentivi per un cambio di direzione sono forti. Quando a marzo i rapporti commerciali tra Washington e Pechino hanno cominciato a incrinarsi avevamo avvertito che gli sviluppi della situazione avrebbero probabilmente occupato le prime

Leggi tutto

Pubblica utilità

Governo, un piano di incentivi da un milione di auto. Ma stavolta sono elettriche

Governo, un piano di incentivi da un milione di auto. Ma stavolta sono elettriche
Nell’Ue il nostro Paese è l’ultimo in questa nicchia. E il nuovo esecutivo punta all’elettrificazione di massa.

(La Repubblica) – Suonala ancora Sam. E stavolta sembra davvero una musica già sentita. Ci ha provato la Merkel in Germania senza riuscirci. E ora ci proval’esecutivo Conte che su input del ministro dello Sviluppo Luigi Di Maio punta all’elettrificazione di massa nel nostro Paese.

Leggi tutto

Economia

Fisco, dalle imprese italiane oltre 100 miliardi di tasse

Fisco, dalle imprese italiane oltre 100 miliardi di tasse

La denuncia della Cgia di Mestre: solo in Olanda è chiesto un contributo più pressante al gettito complessivo del Paese

(La Repubblica) – Le imprese italiane subiscono la seconda pressione fiscale d’Europa, alle spalle della sola Olanda: versano al fisco 101,1 miliardi di euro l’anno. Considerando imposte, tasse, tributi e contributi previdenziali dei principali paesi europei, solo nel Paese del Nord europea si registra una incidenza del prelievo fiscale riconducibile alle imprese sul gettito fiscale totale (14,2 per cento) superiore alla nostra (14,1 per cento). Leggi tutto

Recensioni

Equilibrio e ricercatezza

Equilibrio e ricercatezza

Nel pieno centro di Carate Brianza, defilato rispetto alla strada principale, troverete un ristorante ricercato, accogliente e innovativo: il Doma Num.

“Illusione ostrica” potrebbe essere il simbolo del ristorante Doma Num, anche se dell’ostrica non è neppure parente. Non vi svelerò gli ingredienti, perché scoprirli sarà un piacere per tutti voi, ma un innocente spoiler lo faccio: aglio nero.

Luca, chef e titolare del ristorante Doma Num ci ha raccontato che la sua passione è nata tra i banchi di scuola, per esprimere nei piatti quello che sente e che, dopo vent’anni di esperienza, ha deciso di aprire nel cuore della Brianza il suo ristorante. Un ristorante veramente “suo” perché all’interno, in due sale apparentemente rustiche ma molto raffinate, alle pareti vedrete appesi i disegni di come sono stati elaborati Leggi tutto

Food

Deliveroo e Foodora: no agli accordi locali

Deliveroo e Foodora: no agli accordi locali

I due big non hanno firmato la Carta di Bologna.

(Corriere della Sera) – Sfruttamento o libera scelta? È la domanda che ritorna quando si affronta il tema della gig economy, ovvero dei cosiddetti «lavoretti», più propriamente i lavori su richiesta, nei quali domanda e offerta si incontrano sulle piattaforme web. Un fenomeno che interessa tra 700 mila e 1 milione di Leggi tutto