Quello di Trump appare ormai essere una sorta di circo dove le sue dichiarazioni via Twitter influiscono sui mercati quasi più della comunicazione di importanti dati/prospettive macroeconomici e di politica monetaria

Dopo aver mandato in rosso le borse asiatiche ieri, oggi torna a prendersela con la Cina e l’Europa, accusandole di manipolare le valute iniettando denaro per avere vantaggi competitivi nei confronti degli USA. Dichiarazione questa, effettuata il giorno dopo della candidatura di Judy Shelton e Christopher Waller, che come Trump sostengono la decisione di un taglio graduale dei tassi a 0 da qui a prossimi uno o due anni. Stando a MF Trump avrebbe effettuato questa mossa dopo la nomina di Christine Lagarde, alla guida della BCE, percepita come colomba che opererà continuando a sostenere la politica monetaria, oserei dire ultra espansiva, messa in atto dalla Bce dalla crisi finanziaria globale ad oggi.

Approfondisci: InvestireOggi