L’editoriale del Direttore Matteo Vallero sull’ EMA perso da Milano

Assurdo doversi affidare a un ballottaggio che sa di lotteria, per stabilire una questione importante come la destinazione dell’Agenzia del Farmaco, che dopo la Brexit doveva trovare nuova sede.

Milano aveva tutte le carte in regola per aggiudicarsi l’EMA, per quanto lottasse senza la forza di una “capitale”, invece la sorte ha indicato Amsterdam.

Ma perch√® arrivare al sorteggio, quando c’erano tutti gli strumenti politici, per un’ampia vittoria al voto? Parigi ha saputo farlo, ottenendo l’EBA, l’Autorit√† Bancaria Europea, e sembra che proprio questo “favore” abbia spostato qualche voto, giusto un paio, quanto bastava per far vincere l’Olanda.

Sconfitta figlia di un governo italiano debole, non riconosciuto nella sua autorit√†, n√® dal suo popolo, n√® dagli altri governi, che ha fatto perdere al nostro paese un’occasione di prestigio, oltre che un indotto di non pochi euro.

Andare agli spareggi, quest’anno, all’Italia dice male. Bisogna vincere subito.