Parole secche del Presidente del Consiglio, dopo l’ultima bordata di Bruxelles, con il vicepresidente della Commissione UE che ha dichiarato “i conti dell’Italia non migliorano”

“In quest‘anno abbiamo assistito a una risalita del Paese dal punto di vista economico”. Parola di Premier Paolo Gentiloni che lo ha dichiarato all’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università Cattolica a Roma.

Il Presidente del Consiglio, riferendosi ai dati sul PIL, rilasciati ieri 14 novembre dall’Istat ha spiegato che “l’Italia non è più il fanalino di coda dell’ Europa. Dobbiamo essere più consapevoli che la sostanza del discorso non sono le cifre, ma è capire che il Paese si è rimesso a crescere, anche se questa crescita non ha risanato le cicatrici della crisi”.

Le dichiarazioni del Premier arrivano all’indomani dell’ultima bacchettata arrivata all’Italia da Bruxelles. Il vice presidente della Commissione europea Jyrki Katainen ha duramente criticato l’Italia dicendo che “i conti del Paese non sono migliorati”.

Fonte: Teleborsa