Arrivano da tutto il mondo gli eroi dell’impresa, dell’innovazione e del futuro che per il
terzo anno si riuniscono a Maratea da oggi e fino al 22 settembre

Il vento dell’innovazione soffia su Maratea che stamani apre le porte a business angels,
investitori, intellettuali, creativi, manager, startuppers e alcuni degli eroi piĂą ispirati del
nostro tempo. Ritorna Heroes Meet in Maratea che per la terza edizione trasforma la “perla
del Tirreno” in una futuristica città dell’economia. Da oggi al 22 settembre 2018 a Maratea,
il primo festival euro-mediterraneo dedicato a innovazione, futuro e impresa affronta
quest’anno il tema più controverso di sempre: “Money  Value”, il valore e il senso del
denaro. Tra laboratorio del fintech e festival dell’economia, Heroes Meet in Maratea
diventerà una città ideale dell’economia in cui discutere di criptovalute, blockchain,
investimenti, borsa, crowdfunding ed economia sostenibile, dell’impatto della tecnologia
sulla produzione e di come tutto questo cambierĂ  per sempre la nostra vita e la geografia delle
cittĂ .
Un’ouverture musicale inaugura il festival che, anno dopo anno, non smette di stupire.
Heroes riparte dalla Basilicata per guardare all’impresa. I giornalisti Vito Verrastro e
Massimo Lucidi converseranno con gli imprenditori Pietro Di Leo, Di Leo Pietro Spa, e
Canio Giovanni Mazzaro, Amministratore Delegato Bioera, con Gaetano Torchia,
Amministratore Unico Sviluppo Basilicata SpA, e Roberto Cifarelli, Assessore alle Politiche
di Sviluppo, Lavoro, Formazione e Ricerca, durante l’incontro “Basilicata to Business – La
sfida per fare impresa al Sud è perseguire l’eccellenza”. Iniziano poi a introdurre il tema
“Money and Value” gli incontri su Human face of money, Il lato umano del denaro,
Denaro, lavoro, valori, sui cambiamenti in atto nel mondo del lavoro e Call for Money,
Cinque punti di vista sul denaro, per invitare il pubblico a esplorare l’economia da più punti
di vista. Heroes, inoltre, vuole far luce su segreti e bugie dell’economia contemporanea con
Maurizio Imparato, crowdfunding coach, e Massimo Antonelli, Presidente della Tam Tam
Basketball e protagonista della prima battaglia sullo ius soli nello sport.
Mentre si inaugura la startup competition con la gara di pitch, si alterneranno lezioni sul
crowdfunding con Federico Rastelli, Project Management Mamacrowd, e blockchain con
Leonardo Maria De Rossi, ricercatore dell’Università Bocconi.
Dj TY1 al porto di Maratea darĂ  il via alla festa che proseguirĂ  con Daddy G, fondatore dei
Massive Attack e fautore di quel “Bristol sound” che ha conquistato il mondo.

Francesca Ferri | Media Relations Heroes