MENUMENU

L’editoriale

L'editoriale

“IRI”, A RI-ECCOLO. CITTADINI COME “BANCHE” PER AZIENDE FALLITE

“IRI”, A RI-ECCOLO. CITTADINI COME “BANCHE” PER AZIENDE FALLITE

La sinistra conferma di non sapere da che parte cominciare, quando si tratta di economia. Sono cambiati i volti ma le idee sono sempre le stesse: la più classica è nazionalizzare aziende defunte a spese dei contribuenti. Per poi fare il 3X2 coi finanzieri amici

Il ministro Patuanelli vuole rifondare l’IRI, non trovando altre soluzioni per ILVA e Alitalia. Bella fantasia. Mettere le aziende in fallimento a carico degli italiani è sempre un piacere. I sindacati, figuriamoci, gongolano e sbavano. Magari poi arriva un altro Prodi che la smembra e la svende ai compagnucci di sinistra, con tanti saluti agli sforzi dei contribuenti. Ci sono aziende che prosperano e aziende che falliscono, nel primo caso il merito non è della politica, nel secondo caso la colpa, sì. Poi ci sono Leggi tutto

L'editoriale

MES, IL FONDO SALVA… BANCHE

MES, IL FONDO SALVA… BANCHE

Ora è tutto chiaro: il piano perverso dell’europa dei banchieri vuole prelevare altre tasse dai cittadini italiani ed europei con la scusa di aiutare gli Stati in difficoltà, ma in realtà servirà a salvare le banche tedesche in crisi

Come riportato oggi su Business24, che ha ripreso l’articolo de Il Sole 24 Ore, la famosa agenzia di rating Moody’s ha modificato da stabile a negativo l’outlook sul sistema banche tedesco con attesa che «la redditività e il complessivo merito di credito degli istituti si indebolisca Leggi tutto

L'editoriale

Conte, lo smemorato traditore

Conte, lo smemorato traditore

Col suo atto di leggerezza non in buona fede, il premier 5Stelle ha tradito tutto il popolo italiano, quando ha accettato il patto col diavolo del “salva-Stati”, che distruggerà i nostri risparmi, per avere in cambio un appoggio a orologeria dalla UE

Avete sentito parlare dello “smemorato del Casilino”? Dal 2018, all’ospedale Casilino di Roma è ricoverato un uomo di 50-60 anni, di cui non si conosce l’identità: non parla e non ricorda nulla. Vive lì, da più di un anno, non può essere trasferito in nessun’altra struttura, perché nessuno lo vuole/può accogliere, stante la sua condizione.

Ma in questi giorni, forse, il giallo potrebbe trovare una soluzione. Leggi tutto

L'editoriale

UN BEL LUNA PARK AL POSTO DELL’ILVA

UN BEL LUNA PARK AL POSTO DELL’ILVA

L’editoriale del direttore di Business24 – Matteo Valléro – sullo stallo della crisi all’ex Ilva di Taranto

Diciamoci la verità: a quelli delle 5 Stelle l’ILVA non è mai piaciuta. Ecologisti-ambientalisti ortodossi come sono, non potevano vedere di buon occhio un gigante così. E quando al clown Di Maio è toccato di scendere a patti con gli indiani, appena vestiti i panni del ministro del Leggi tutto

L'editoriale

LE MIGLIORI SCUOLE PER TROVARE LAVORO

LE MIGLIORI SCUOLE PER TROVARE LAVORO

Secondo la sesta ricerca di #Eduscopio, che analizza le performance dei licei, chi frequenta istituti tecnici e professionali ha più possibilità di trovare lavoro

Questa è una grande verità ed un’enorme ovvietà: si sa da sempre, ed oggi, col mercato del lavoro liquido che ci ritroviamo, e con la carenza di profili tecnici qualificati, soprattutto in ambito informatico e ingegneristico, questo fenomeno assume Leggi tutto

L'editoriale

BANCHE… A SPESE NOSTRE!

BANCHE… A SPESE NOSTRE!

Il prezzo del salvataggio dell’ #Euro “a ogni costo” (“whatever it takes”)? Lo pagheremo noi

Eh sì, cari c*glionazzi (perché è così che vi vedono le banche), i #tassi negativi imposti dalla #BCE di Mario #Draghi (ora della Lagarde), che gravano sulle #banche, saranno girati dalle stesse sui propri Leggi tutto

L'editoriale

IVA su IVA giù

IVA su IVA giù

Cari amici, inauguro con questo articolo la mia rubrica domenicale, che spero apprezzerete

Il mio impegno è quello di pubblicare un pezzo quasi ogni giorno, escluso il Sabato, anche se, come sa chi mi segue ormai da 10 anni, non scrivo, e non ho mai scritto, per contratto. Ciò vale per la scrittura e anche per la televisione: se c’è Leggi tutto