La Camera dei Comuni boccia invece lʼemendamento per un referendum bis. Intanto Trump attacca la May: “Ha gestito male i negoziati, non mi ha ascoltato”

Il governo di Theresa May porta a casa finalmente un piccolo successo alla Camera dei Comuni, con il via libera (con 412 sì e 202 no) a una mozione che gli consentirà di chiedere all’Ue un rinvio “breve” della Brexit, dal 29 marzo al 30 giugno. L’obiettivo è di riproporre intanto per la terza volta al voto di ratifica del Parlamento l’accordo di divorzio raggiunto con Bruxelles a novembre e già bocciato due volte. Voto in programma per la settima prossima.

Approfondisci: Tgcom24