Il ministro dell’Economia interviene dopo l’attacco di ieri di Salvini e Di Maio. Ma la portavoce chiarisce: “Parole non sono indirizzate contro nessuno”

Il ministro dell’Economia Giovanni Tria si schiera con Banca d’Italia dopo gli attacchi rivolti ieri da Matteo Salvini e Luigi Di Maio. L’indipendenza di Via Nazionale, ha detto rispondendo all’Ansa, “va difesa. Mi sono già espresso”. A stretto giro è arrivata anche la puntualizzazione della portavoce del ministro, secondo cui la dichiarazione, “sulla difesa dell’indipendenza della Banca d’Italia è stata un’affermazione prettamente istituzionale, ovvia e persino banale. Le parole di Tria non sono indirizzate contro nessuno”.

Approfondisci: La Repubblica