Le richieste ai gestori: mettetele a norma, nel frattempo limitate traffico e velocità. L’allarme del Consiglio superiore dei lavori pubblici lanciato due mesi prima del crollo in Liguria

Due mesi prima del crollo nella galleria Bertè della A-26, in tempi non sospetti, il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici (organo tecnico del Ministero delle Infrastrutture) scriveva alla direzione generale del Mit, ad Autostrade, al Dipartimento dei Vigili del Fuoco ed a tutti i Provveditorati alle Opere Pubbliche d’Italia. Segnalava 105 gallerie a rischio, sparse su tutta la rete autostradale italiana gestita da Aspi, più un’altra novantina…..

Leggi tutto: La Repubblica