Le banche hanno scaricato il rischio sui fondi comuni

Se c’è un ambito in cui la sindrome del gridare “al lupo, al lupo” può creare danni, questo è quello della finanza. Dopo la clamorosa topica del 2008, quando schiere di roboanti possessori di PhD presso altrettanto autorevoli istituzioni accademiche della Ivy League non si accorsero dell’arrivo della crisi subprime, oggi sembra vigere una divisione quasi draconiana del campo: da un lato chi continua a credere alla realtà mainstream, dall’altro chi vede bolle e disastri apocalittici ovunque.

 

Approfondisci: BusinessInsider