Respinto il concordato: fallimento per Borsalino, storico marchio di cappelli

Questa volta sembra essere arrivata davvero al capolinea l’avventura della Borsalino, storica azienda alessandrina di cappelli. L’impresa è fallita dopo che il tribunale ha respinto la richiesta di concordato della Haeres Equita srl, società dell’imprenditore svizzero Camperio, che gestisce l’azienda dopo l’affitto del ramo.

A renderlo noto sono stati i sindacati, che incontreranno i curatori,Stefano Ambrosini e Paola Barisone, e i lavoratori. Dall’azienda, al momento, non è stata data nessuna comunicazione ufficiale.

Quella respinta dal tribunale di Alessandria è la seconda richiesta di concordato, dopo quello che era stato revocato a dicembre 2016. “Abbiamo già chiesto un incontro con i curatori fallimentari e, nel pomeriggio, incontreremo anche i lavoratori”, ha commentato Elio Bricola della Uil.

“Per quel che sappiamo al momento – aggiunge – è ragionevole che i contratti del ramo d’affitto vadano comunque avanti, nell’interesse di tutti”. I legali dell’azienda, secondo quanto appreso, stanno approfondendo il dispositivo del tribunale.

 

Fonte: La Repubblica / Bloomberg